Periodico mensile dei Padri Cappuccini e del Terz’Ordine Francescano della Provincia di Sardegna
 
 
Voce Serafica, Settembre 2012
Lettere Trova conforto nella preghiera
Giovanna Graziella Gallus

Carissimo Padre, è la seconda volta che mi accingo a scrivervi. La prima volta fu nel 2010, quando morì il nostro primogenito Pierluigi. Per tutta la famiglia fu una perdita straziante. Purtroppo, dopo soli sette mesi, ci ha lasciato anche mio marito, raggiungendo così il suo adorato figlio. Voi avete pubblicato la mia lettera e le foto dei miei cari nella vostra rivista di dicembre 2010, che conservo gelosamente e per la quale vi ringrazio di cuore… Caro Padre, la ringrazio per il tempo che mi dedica. Io trovo conforto nella preghiera, anche se non so come si prega. Le mie giornate trascorrono pensando ai miei cari, che sono nella pace del Signore, pregando per noi. Metto sotto la protezione di Sant’Ignazio, del Beato Nicola e di Fra Nazareno i miei figli Stefano, Enrico, Lucia, Marcello e le loro rispettive famiglie.

Giovanna Graziella Gallus (Terralba)

 

 

Gentile Signora, ricordo ancora quella sua prima lettera carica di dolore per i due lutti familiari, ma anche piena di fede nel Signore. Questa seconda lettera testimonia della sua ritrovata serenità e di una maturazione interiore operata dalla Grazia. La preghiera è diventata il respiro della sua anima e le permette di vivere le sue giornate costantemente alla presenza di Dio. Questa è la vera preghiera: non si preoccupi d’altro. Continui a invocare i suoi Santi, che non mancheranno di starle vicino e di sostenerla nei momenti difficili della vita.